Roma-Dopo il rientro in Italia, nel giugno scorso, di Antonio NUCERA, detto Ntonaci, esponente di vertice della omonima cosca di Condofuri (RC), anche Francesco NUCERA sarà tradotto in carceri italiane.

Roma-Dopo il rientro in Italia, nel giugno scorso, di Antonio NUCERA, detto Ntonaci, esponente di vertice della omonima cosca di Condofuri (RC), anche Francesco NUCERA sarà tradotto in carceri italiane.

        

-05 08 2016- C.S.“ESTRADIZIONE DALLA CONFEDERAZIONE ELVETICA DI NUCERA FRANCESCO – ESPONENTE  DELLA ‘NDRINA DI CONDOFURI.

Dopo il rientro in Italia, nel giugno scorso, di Antonio NUCERA, detto Ntonaci, fonte Polstato,esponente di vertice della omonima cosca di Condofuri (RC), anche Francesco NUCERA sarà tradotto in carceri italiane.

Il NUCERA Francesco era stato arrestato, nella medesima operazione congiunta, lo scorso 8 marzo, a Saas Grund (Canton Vallese) dalla Polizia Svizzera, poiché destinatario anch’egli di provvedimento di cattura internazionale emesso dalla DDA di Reggio Calabria per associazione di tipo mafioso e riciclaggio.

 

All’individuazione dei Nucera in territorio elvetico si era giunti grazie alla stretta collaborazione ed a un serrato scambio info/investigativo tra la Polizia di Stato italiana e la Polizia federale svizzera.

Sotto l’egida del Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia, le risultanze delle indagini delle Squadre Mobili di Verbania, Torino e del Servizio Centrale Operativo, hanno portato al compimento della brillante e complessa operazione congiunta di polizia dello scorso marzo.

Limmàra in Condofuri Marina (rc)

 

Dando seguito alla rogatoria internazionale il NUCERA giungerà a Fiumicino nella giornata odierna ed espletate le formalità dell’arresto sul territorio nazionale presso l’Ufficio di Polizia di Frontiera Aerea sarà associato presso la competente Casa Circondariale.

Roma 5 agosto 2016”

***************************************************************************

-05 08 2016-Lancio dell'Ansa:" 

"Verrà estradato oggi in Italia Francesco Nucera, arrestato lo scorso 8 marzo a Saas Grund, in Svizzera, perché destinatario di un provvedimento di cattura internazionale emesso dalla Dda di Reggio Calabria per associazione di tipo mafioso e riciclaggio.

L'uomo, fonte Ansa, è considerato esponente di vertice della 'ndrina di Condofuri, come il padre Antonio già estradato in Italia nei mesi scorsi, ed era latitante dal 2013.
   

L'indagine che ha portato all'arresto di Antonio e Francesco Nucera è stata condotta dagli uomini del Servizio centrale operativo con le squadre mobili di Torino e Verbania, che da tempo indagavano sulle infiltrazioni della Ndrangheta nell'alto Piemonte.

Secondo quanto emerso dalle indagini i due, che facevano parte di una rete operante in Svizzera, riciclavano e reimpiegavano i proventi della cosca.
   

In seguito alla rogatoria internazionale, Nucera giungerà oggi all'aeroporto di Fiumicino e, una volta espletate le formalità dell'arresto, sarà associato presso la competente casa circondariale".

Cerca nel sito