Reggio Calabria, la Polizia Ferroviaria, denunzia alla Procura, una ditta che smaltiva rifiuti speciali, senza autorizzazioni

Reggio Calabria, la Polizia Ferroviaria, denunzia  alla Procura, una ditta che smaltiva rifiuti speciali, senza autorizzazioni

08.07.2016 -  

Lotta alla filiera di materiali smaltiti, controllato e multato un autostrasportatore

La Polizia ferroviaria di Reggio Calabria ha controllato una ditta che è stata poi sequestrata in quanto sarebbe emerso che era sprovvista delle prescritte autorizzazioni per la raccolta, il trattamento e relativo smaltimento di rifiuti speciali, in particolare rame e materiale ferroso.

Gli agenti, in particolare, hanno sequestrato due aree adibite a centro di raccolta e trattamento di rifiuti speciali, rame per oltre 500 chili, 3 presse cesoie, 2 caricatori semoventi, 20 cassoni contenenti metalli di varia natura, vari macchinari, due camion ed un muletto elevatore.

Allo scopo di appurare la filiera dei materiali smaltiti, sono stati anche presi i documenti relativi al trasporto dei rifiuti ed il personal computer degli uffici.

Un autotrasportatore, controllato mentre stava scaricando del materiale, è stato multato perché sprovvisto dei documenti di trasporto.

 

Il titolare dell'impresa ed un socio sono stati denunciati alla Procura di Reggio Calabria per gestione e traffico illecito di rifiuti.

Cerca nel sito