Reggio Calabria - Bova: strutture sequestrate alla mafia per i senzatetto

Reggio Calabria - Bova: strutture sequestrate alla mafia per i senzatetto

06.07.2016 - 

“Per affrontare l’emergenza dei senzatetto, il cui numero in Calabria, e specie nella città di Reggio sta vertiginosamente crescendo, anche a causa dei continui sbarchi sulle nostre coste, profonderemo ogni sforzo al fine di procurare alla Caritas locale, un’adeguata struttura immobiliare, tra quelle confiscate alla criminalità organizzata,  in grado di ospitare quanti vivono condizioni di estrema difficoltà”.

A dichiararlo è il presidente della Commissione regionale contro la ‘ndrangheta in Calabria, Arturo Bova che aggiunge: “Sono certo che dalla sinergia inaugurata oggi nel corso dell’incontro - promosso dal Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza della Regione Antonio Marziale - tra l’Arcivescovo Metropolita della Diocesi Reggio-Bova, Mons. Giuseppe Fiorini Morosini, Don Nino Pangallo, direttore della Caritas Diocesana e il sottoscritto, potranno discendere significativi risultati nelle politiche di accoglienza e d’integrazione”.

“Già a partire dalla prossima settimana - conclude Arturo Bova - mi spenderò personalmente al fine di contribuire al raggiungimento di questo nobile obiettivo che si rende necessario anche alla luce delle emergenti criticità che la politica, in primis, non può e non deve lasciare senza risposte”.

 

 ll                                                                            Fonte Ufficio Stampa Cons. Reg

Cerca nel sito