Mondiali: Svezia ringrazia Var, rigore stende Sud Corea Trasforma ex genoano Granqvist, ma ammazza-Italia e' poca roba

 Mondiali: Svezia ringrazia Var, rigore stende Sud Corea Trasforma ex genoano Granqvist, ma ammazza-Italia e' poca roba

18 giugno 2018      22:05

Posted by Domenico Salvatore-

 

Un rigore sacrosanto trasformato con freddezza dal migliore in campo, l'esperto difensore ex genoano Granqvist, permette alla Svezia di cominciare con una vittoria dopo 60 anni il suo mondiale lasciando a bocca asciutta una generosa Corea del Sud dopo una gara combattuta, giocata ad alto ritmo ma con pochi spunti interessanti. Vincono dunque i 'checchini' dell'Italia, peraltro confermando un livello non irresistibile a conferma dei tanti rimpianti azzurri. Gli svedesi confermano compattezza e abnegazione, ma in attacco Berg e Toivonen non si rendono mai pericolosi mentre i piu' dotati Claessen e Forsberg si sacrificano in un costante lavoro in copertura. Qualita' a parte, i tre punti su rigore, con la decisiva collaborazione del Var (l'arbitro aveva fatto proseguire), sono un bottino prezioso perche', dopo la sconfitta della Germania, ora i nord europei si giocheranno la qualificazione nella sfida col Messico mettendo nel conto una probabile resurrezione dei tedeschi.

La Corea del Sud va a fiammate ma il quotato Son non trova mai lo spunto, e le poche occasioni create vengono malamente sprecate. Dopo lo choc del ko tedesco col Messico, Svezia e Corea del Sud sanno di giocarsi le possibilita' di qualificazione a Nizhny Novgorod, sulle rive del Volga. Gli asiatici partono col vento in poppa cercando di sfruttare la classe e la velocita' di Son, folletto del Tottenham (18 gol in stagione) ma dopo un po' il mestiere e la compattezza della Svezia si traducono in superiorita' territoriale, col difensore Granqvist quasi costantemente in appoggio dell'attacco. La decisione coraggiosa del tecnico Andersson di rinunciare a Ibra compatta il gruppo ma accentua le difficolta' di trovare la via del gol. Fonte Ansa

Cerca nel sito