Milano, Buon momento per il turismo di massa, la soddisfazione dell'assessore al rao

Milano, Buon momento per il turismo di massa, la soddisfazione dell'assessore al rao

 

 

 

-02 08 2016-TURISMO. MILANO CONFERMA TREND IN CRESCITA: 4,1% IN PIU’ DI ARRIVI NEL PRIMO SEMESTRE 2016

 

“Milano, 30 luglio 2016 - Trend in costante crescita per il turismo a Milano. Dopo l’anno di Expo, il cui semestre espositivo aveva fatto registrare un aumento degli arrivi del 27% rispetto allo stesso periodo del 2014, il 2016 ha confermato flussi sostenuti che mostrano una crescita del 4,1% tra il 2015 e il 2016 e del 12% per il biennio 2014-2016.

Secondo i dati della Questura, infatti, se nel primo semestre del 2014 si erano contati 3 milioni e 351mila arrivi, nello stesso periodo del 2015 si era saliti a 3 milioni e 787mila, fino ad arrivare nel 2016 a 3 milioni e 944mila.

A fare la parte del leone, complice il frequentatissimo Salone del Mobile e il sempre attrattivo Fuorisalone, è il mese di aprile: l’incremento del 2016 è di 8,61% rispetto al 2015 (più di 700mila arrivi contro i 644mila dell’anno scorso) e sale al 19% se lo confrontiamo al 2014 (587mila arrivi).

Molto buona anche la performance di febbraio quando è arrivato l’8,35% in più di turisti (608mila) rispetto a febbraio 2015 (561mila).

La finale di Champions League ha contribuito a  un ottimo maggio (+5,12% sul 2015 e +14,65% sul 2014), ponendolo al primo posto come mese più frequentato del 2016 con 766mila arrivi.

A visitare il capoluogo lombardo sono più gli uomini, complice evidentemente l’importante quota del ‘turismo d’affari’, ma a crescere di più in questo 2016 è stato il turismo femminile: 2 milioni e 416mila sono stati, infatti, gli uomini arrivati a Milano nel primo semestre dell’anno e registrati dalla Questura (+3% rispetto al primo semestre 2015), e 1 milione e 527mila le donne (quasi il 6% in più). 

I dati di crescita riguardano anche tutte le fasce di età, con una variazione per i giovanissimi: tra 0 e 18 anni si registra, infatti, un calo del 2,4% rispetto all’anno scorso (ma i numeri confermano comunque un aumento rispetto al 2014 con un +6,5%). Subito dopo, tuttavia, Milano torna a piacere: sono cresciuti del 9,17% i turisti di età compresa tra i 19 e i 30 anni.

Buona anche la performance degli over 60 (+4,1%) e più contenuti, ma sempre positivi, i dati relativi alle fasce 31-45 (+2,95%) e 46-60 (3,35%).

Infine, si viaggia sempre più da soli (anche qui in dipendenza dalla quota del turismo business) (+7,6%) e sempre meno in gruppo (-5,33%).

"Questi dati dimostrano che siamo sulla strada giusta - ha detto l'assessore al Turismo del Comune di Milano, Roberta Guaineri -, eppure non dobbiamo credere di poterci fermare.

Al contrario, adesso bisogna fare tutto il possibile per consolidare il trend. Per riuscirci abbiamo bisogno che gli stessi milanesi, come sta iniziando a succedere, si rendano conto che la loro città è ormai una meta turistica, e comincino a raccontarla come tale facendosene i primi promotori".   

 

"Milano si conferma come una città attrattiva, anche dopo il successo di Expo - ha dichiarato Erica Corti, membro di giunta della Camera di Commercio di Milano -.

In questo contesto il progetto ExpoinCittà di Comune e Camera di Commercio si rivela uno strumento sempre più efficace per valorizzare e coordinare gli eventi diffusi sul territorio. Tutto questo porta un beneficio alle imprese del turismo che crescono anche nel 2016 del 2% portandosi a quota 41mila".”. 

 

Segreteria Ufficio Stampa - Comune di Milano

Cerca nel sito