L'angolo della satira a cura di Francesco Iachino, L'immortale Totti...Non ci sarà un altro 10 all'infuori di te!

L'angolo della satira a cura di Francesco Iachino, L'immortale Totti...Non ci sarà un altro 10 all'infuori di te!

21 luglio 2017   12:27 - 

di Francesco Iachino - 

Immagine correlata

L'angolo della satira a cura di Francesco Iachino

PIANTO ANTICO PER IL FU CALCIO

"Aiutatemi ho bisogno di voi!!"

SOS struggente in quella serata all'Olimpico, partita più bella del campionato, forse di tutti i tempi, forse irripetibile; cantanti, attori, personaggi noti, giocano la "Partita del cuore"; quella sera fu "Er core de Roma" come forse non vedremo più.

Il calcio, ormai, ha assunto, come suo irrazionale valore guida solo i soldi con troppi zeri, poca tecnica e sporadici valori di lealtà sportiva, ma all'Olimpico, quella sera, pochi han trattenuto le lacrime; se dollari sprezzanti lanciati sul campo e Donnarumma diventa Dollarumma a San Siro,"Er Pupone" il sangue ce l'ha giallorosso con dieci sottogruppi come il numero della sua maglia e giallorossi pure quelli perché, Lui non è della Roma, Lui è la Roma, tutta un'altra solfa.

Nel frattempo Napoli, ferita nell'onore più di Mimì, metallurgico scomunica il disertore ‘Iscariotagiudain’ ed eleva a cittadino onorario Armando Diego Maradona, il più grande calciatore di tutti i tempi, col pallone, per il resto, sleale sul campo, ricordate la"mano de Dios"?

Alcune risse di troppo in campo e fuori, la droga, l'alcool, figli veri o presunti con strascichi giudiziari, amicizie, a dir poco imbarazzanti e che non ci mettiamo pure una botta di evasione fiscale?

Ma sì il calcio è di bocca buona e se non fosse per queste "ragazzate" ci scappava pure la beatificazione e anche il buon San Gennaro si sarebbe fatto da parte.

E a Fermo? Una rissa, un ragazzo di colore colpito con un pugno cade a terra batte la testa e muore.

A colpirlo un ultrà, manco a dirlo, di destra che ha provocato la rissa chiamandolo "Nero di merda".

La condanna è mite ma, ma gli altri ultras, solidali con l'assassino, espongono lo striscione della vergogna "la libertà è come il pane quotidiano".

E per colmo bisognerebbe pure capirli? Non può mancare sugli spalti un ultrà pur se assassino ma duro e puro e poi, in fondo, ha ammazzato "solo" un negro?

Ma quando maaaaiiiii!!!!!!!

Risultati immagini per er pupone

Per Francesco Totti, invece le scritte erano alla Venditti "Certi amori non finiscono", alla Endrigo "Io che amo solo te", spiritose alla Martini di George Clooney "No Totti no party" o pseudo religiose "Non ci sarà un altro dieci all'infuori di te"

E a Cagliari intanto buu razzisti, Muntari cerca di calmare gl'imbecilli, i cori erano diretti a lui e l'arbitro che fa??? AMMONISCE IL GIOCATORE!!!!!!!!!!

Onore a Sulley Muntari, era giallo il cartellino ma lui lascia sdegnato il terreno di gioco: non uno schiaffo ma una papagnata alla Cassius Clay del periodo migliore per l'ignominia di arbitro e società.

Questo non è più il tuo calcio, ti stava stretto e mentre chiedevi aiuto è apparsa la scritta "Speravo de morì prima" momento più epico e straziante di un popolo che ora si sente orfano e in questo calcio stenta a riconoscersi; tanta gente l'ho vista piangere solo ai funerali di Berlinguer che ci sia un nesso morale tra voi due?

Hai sbagliato, Francesco, non sei tu ad avere bisogno di noi ma è questo non sport ad avere un bisogno disperato di tanti Francesco Totti ; ma all'orizzonte non se ne vedono più.

 

 

Francesco Iachino 14 luglio 2017  

Immagine correlata

 

Cerca nel sito