Lamezia Terme - Pannello informativo elettronico in tempi reali all’aeroporto sugli orari degli autobus

11.07.2016 - 

posted by Elio Cotronei - 

Da questa mattina– è scritto in una nota dell’Ufficio stampa della Giunta – è disponibile, nella sala d’attesa dell’aeroporto internazionale di Lamezia Terme, il pannello informativo elettronico ed in tempo reale del trasporto regionale su gomma. Il pannello informa sugli orari di partenza dal piazzale dell’aeroporto di tutti gli autobus del servizio di trasporto pubblico locale che interessano il nodo di Lamezia Terme Aeroporto. Sono disponibili informazioni che si aggiornano, dinamicamente, sulle destinazioni finali e sulle località intermedie con relativi orari di arrivo. I servizi di infomobilità sono resi possibili dalla nuova piattaforma  CORE, il sistema regionale che, raccogliendo il segnale trasmesso da schede SIM installate su ciascun autobus, consente di tracciarne il percorso in tempo reale. o.m.

 

Fonte REGIONE CALABRIA

UFFICIO STAMPA DELLA GIUNTA  Infrastrutture  

 

ndr 

dal portale CORE - Centrale Operativa REgionale

 

Gentile utente,

benvenuto nel sito web della CORE, la Centrale Operativa Regionale per i servizi di Trasporto Pubblico Locale (TPL).

La CORE è un progetto che la Regione ha avviato nel 2011 congiuntamente all’Università della Calabria. Il progetto originario prevedeva la creazione di un sistema che permettesse di monitorare le corse effettivamente realizzate dalle aziende fornitrici di servizi di TPL su gomma, consentendo una procedura di certificazione dei servizi erogati.

Le potenzialità del sistema, però, sono ben maggiori: grazie a dispositivi GPS posizionati su ogni autobus, è possibile conoscerne in tempo reale la posizione e confrontarla con gli orari e i percorsi programmati.

Elaborando queste informazioni si possono realizzare numerosi servizi di informazione ai cittadini.

Con l’avvento della nuova giunta regionale e con l’approvazione della legge di riordino del sistema di TPL (legge regionale n. 35 del 31 dicembre 2015), abbiamo deciso di sviluppare ulteriormente il progetto CORE, con l’obiettivo di trasformare la piattaforma da sistema esclusivamente di monitoraggio e controllo a un vero e proprio portale di infomobilità per l’utenza.

Dal primo marzo 2016 il sito è online. Sebbene il sistema non sia ancora completo, abbiamo voluto renderlo comunque disponibile perché gli utenti possano prendere visione dei progressi che facciamo e usufruire delle funzionalità che man mano vengono aggiunte.

Il progetto prevede che il portale offra le seguenti possibilità:

  • consultare i dati su tutte le 406 linee servite dal sistema di TPL regionale, con fermate e orari (dalla pagina “Anagrafica linee”);
  • consultare i dati sugli operatori (dalla pagina “Le Aziende”) e sui servizi che ciascuno di essi eroga (dalla pagina “Anagrafica linee”);
  • pianificare itinerari anche utilizzando combinazioni di corse (dalla pagina “Corse”);
  • cercare le corse per orario, origine e destinazione (dalla pagina “Corse”);
  • ricevere segnalazione di eventuali ritardi (dalla pagina “Dove si trova?”);
  • localizzare in tempo reale un autobus (dalla pagina “Dove si trova?”);
  • cercare una fermata (dalla pagina “Visualizza fermate”);
  • visualizzare su una mappa fermate (dalla pagina “Visualizza fermate”) e itinerari (dalla pagina “Anagrafica linee”);
  • segnalare disservizi o possibilità di miglioramento (dalla pagina “Contatti”).

Alcune di queste funzionalità sono già disponibili su un numero parziale di linee (un contatore nella home page in continuo aggiornamento segnala il numero di linee che sono state caricate sul sistema e su cui sono disponibili informazioni complete).

Il sistema CORE adotta l’approccio Open Data. Questo vuol dire che i dati raccolti dal sistema sono gratuitamente a disposizione per l’elaborazione di nuove applicazioni (purché gratuite per l’utente finale), moltiplicando così l’offerta di servizi ai cittadini.

Il nostro obiettivo è costruire un sistema di trasporto pubblico moderno, efficiente e funzionale e riteniamo che l’informazione ai cittadini sia un elemento imprescindibile.

Questo portale rappresenta lo strumento per realizzarla e ti ringraziamo fin d’ora per i suggerimenti che vorrai offrirci per migliorarlo.

Buon viaggio

 

Roberto Musmanno
Assessore alle Infrastrutture
Regione Calabria

 

 

  Area d'interesse: Trasporti

Data pubblicazione: 25-02-2016

L’Assessore regionale alle Infrastrutture Roberto Musmanno ha presentato, nel corso di una conferenza stampa, alla quale hanno partecipato anche il Dirigente generale del Dipartimento “Infrastrutture” Domenico Pallaria ed il dirigente del Settore Trasporti Luigi Zinno,“Le recenti innovazioni nel sistema di Trasporto pubblico locale nella regione Calabria”.
L’Assessore, nell’introdurre i lavori, ha, tra l’altro, comunicato che dal prossimo primo marzo partirà la sperimentazione dei servizi di trasporto pubblico su gomma, finalizzata al potenziamento dei collegamenti da e per l’aeroporto di Lamezia Terme.
"Questi sono i primi segnali di un lavoro intenso - ha detto Musmanno - che abbiamo portato avanti in questi mesi, permettendo di approvare una legge che rappresenta un momento storico per la nostra terra". Parlando della nomina del commissario Annita Serìo all’Autorità regionale per il trasporto locale, ha detto che è "incaricata di avviare l’agenzia regionale, dove saranno rappresentati la "Regione e gli enti locali, con l’obiettivo di cedere le chiavi del comando del territorio agli enti locali. Un percorso - ha aggiunto - che si concluderà con le gare per i servizi Tpl che saranno riorganizzati in una logica a rete, parlando di cooperazione tra ferro e gomma, con interventi mirati e operativi sul territorio". 
L’ART-CAL assumerà tra i propri compiti quello dell’affidamento ed esecuzione dei contratti di servizio, la definizione periodica puntuale dei programmi di esercizio, l’autorizzazione dei servizi a libero mercato
Il nuovo commissario straordinario dell’Autorità regionale dei Trasporti della Calabria (ART-CAL) Annita Serìo, nel dirsi lieta dell’incarico, si è detta convinta che solo attraverso il trasporto pubblico locale è possibile vivere meglio nelle nostre città. “L’incarico che mi è stato dato - ha detto - è teso ad avviare l’applicazione della legge. Si tratta sicuramente di una legge complessa, perché è prevista una forte partecipazione della cittadinanza, attraverso i suoi organi di rappresentanza, che bisognerà raccordare. L’ART è costituita dall’assemblea e dal comitato istituzionale. In ambedue gli organismi sono previsti i rappresentanti degli enti locali con dei meccanismi di designazione che sicuramente comporteranno dei tempi tecnici per i passaggi che sarà necessario effettuare. L’ART ha dei compiti importanti, in particolare per quanto riguarda la programmazione ed i servizi. E’ evidente che la Regione rimarrà l’Ente d’indirizzo della stessa autorità, rispetto a questi temi, ma è altrettanto evidente che l’ART può diventare lo strumento valido per andare a verificare l’offerta dei servizi attuali, cercando di razionalizzare ed ottimizzare quelle che sono le energie che ci sono in questa regione”. Serìo, recuperando un concetto espresso anche dall’Assessore Musmanno, ha parlato del fondo nazionale dei trasporti che è “una nota dolente a livello nazionale”. “Infatti, una parte del Fondo viene assegnato alle Regioni solo se sono stati conseguiti alcuni obiettivi. Il nostro obiettivo è quello di incentivare l’uso del tpl. E questo potrà essere fatto migliorando la qualità dei servizi e promuovendo, presso i potenziali utenti, il trasporto offerto dal sistema della Regione. Bisogna, in altre parole, puntare sulla qualità del servizio. In questo contesto, il mio è un incarico a tempo, che spero di portare a termine entro la fine dell’anno. Questo, però, può accadere solo se c’è, da parte di tutti, una consapevolezza partecipativa. Ad illustrare le innovazioni è stato Piero Guido del Dipartimento di Ingegneria civile dell’Unical il quale, partendo dalla mobilità complessiva, ha spiegato che l’analisi si è svolta facendo dei “focus” sull’aeroporto di Lamezia, sulle frequentazioni delle corse ferroviarie e delle “salite” nelle diverse stazioni. 
ha illustrato i risultati di uno studio realizzato dall’Università della Calabria sulla domanda di mobilità nel territorio calabrese. I risultati dello studio chiariscono quali sono le esigenze e le criticità del sistema di trasporto allo stato attuale e rappresentano una base per una migliore programmazione dei servizi nel prossimo futuro.
Fra le novità di maggiore impatto rientra la sperimentazione dell’hub di Lamezia Terme Aeroporto per i servizi di TPL su gomma. L’intervento prevede che tutte le corse che transitano in prossimità dello svincolo di Lamezia Terme sostino all’aeroporto. Lo scalo si trasformerà così in hub (cioè punto di smistamento) verso il quale convergeranno corse da tutta la Calabria. Il numero di bus in transito da Lamezia Terme Aeroporto triplicherà durante i giorni feriali, passando da 32 a 106, e raddoppierà nei giorni festivi, passando da 8 a 16. Oltre a collegare in modo efficiente ogni punto della regione con l’aeroporto, la creazione dell’hub migliorerà le connessioni fra tutte le altre destinazioni sul territorio. La nuova organizzazione sarà sperimentata per due mesi, durante i quali la Regione monitorerà i servizi individuando possibili miglioramenti per valutarne l’implementazione nella fase di funzionamento ordinario dopo la fine della sperimentazione.
È possibile consultare gli orari degli autobus da e per l’aeroporto sul sito della Regione Calabria all’indirizzo:
https://www.regione.calabria.it/trasporti/index.php?option=com_content&task=blogcategory&id=20&Itemid=64

In occasione dell’avvio della sperimentazione dell’hub sarà resa accessibile al pubblico anche la Centrale di monitoraggio regionale. Questa piattaforma consente di monitorare gli spostamenti degli autobus in tempo reale e conoscere la loro posizione lungo il percorso. L’affidabilità del dato di posizione consentirà di confrontare gli orari e i percorsi programmati con le reali prestazioni delle singole corse e certificare l’effettiva erogazione del servizio. Sulla piattaforma gli utenti potranno consultare percorsi e orari. Lo sviluppo dello strumento consente di realizzare sofisticati servizi di infomobilità, oggetto di approfondimento in un evento programmato per i prossimi giorni.
Il sito web della Centrale operativa, sul quale è possibile tra l’altro consultare gli orari delle corse è: https://calabria.coretpl.it/.
L’Assessore Musmanno, nel concludere l’incontro con i giornalisti, si è espresso sulla recente aggiudicazione provvisoria della gara per la realizzazione della tranvia Cosenza-Università della Calabria: “La tranvia Cosenza-Unical è un’opera strategica che, inserita nel quadro complessivo dei collegamenti di TPL su ferro, è in grado di cambiare il volto delle città. È bene osservare che l’aggiudicazione della gara è solo l’atto conclusivo, peraltro dovuto, di una procedura iniziata oltre dieci anni fa ed è normale che quando si arriva alla fase finale del percorso di aggiudicazione della gara ci siano reazioni e opinioni diverse sui territori interessati. Approfitto di questa occasione per chiarire una volta per tutte che non ci sono idee e opinioni diverse tra me e il Presidente rispetto all’opportunità di realizzare quest’opera. A breve il progetto sarà presentato pubblicamente e ritengo che le perplessità manifestate da una parte dell’opinione pubblica potranno essere superate e, qualora fossero riconosciute come criticità, ci sarà sempre la possibilità di intervenire in fase di progettazione esecutiva”.

 

                                                                                                     

                                                                                                           

                                                           

 

                                                                                                         

                                                                                                                                                                             

Cerca nel sito