La scomparsa di Sisinio Zito, un protagonista della politica ricordato dai politici

La scomparsa di Sisinio Zito, un protagonista della politica ricordato dai politici

06.07.2016 - 

OLIVIERO

Il cordoglio del Presidente Oliverio per la scomparsa di Sisinio Zito

 

“Ho appreso con profondo cordoglio della scomparsa di Sisinio Zito, uomo e politico di grande spessore e larghissime vedute. Un compagno ed un amico a cui mi legavano profondi sentimenti di stima e affetto. Un intellettuale inquieto e vivace, che ha sempre posto la cultura tra le priorità del suo impegno pubblico ed istituzionale.  

Con lui se ne va un uomo di indiscusso valore, un punto di riferimento del socialismo calabrese e nazionale, un meridionalista tenace e convinto, che ha dedicato tutta la propria vita al servizio del Paese, della Calabria e della sua città che, attraverso iniziative di grande spessore come il “Roccella Jazz Festival”, ha fatto assurgere agli onori della cronaca nazionale ed europea.

Pur ricoprendo delicati ed importanti ruoli a livello nazionale, egli non perse mai il contatto con la sua realtà e la sua gente e credeva profondamente nel riscatto del Mezzogiorno e della nostra regione.

La Calabria perde uno dei suoi figli migliori a cui sicuramente guarderanno con profonda ammirazione le future generazioni.

Ad Antonio, Francesco, Vittorio, Bruno e a tutta la famiglia Zito porgo le mie più sentite condoglianze”. f.d.

 

Mario Oliverio

Presidente della Regione

 

IRTO

"Esprimo il mio cordoglio e quello dell'intero Consiglio regionale della Calabria per la scomparsa del senatore Sisinio Zito. La nostra terra perde una personalità di grande spessore umano e politico, autorevole ed equilibrata, che ha rappresentato la Calabria e in particolare la Locride nelle più importanti sedi istituzionali, fino al Parlamento della Repubblica". Lo afferma il presidente dell'assemblea di Palazzo Campanella, Nicola Irto. "Con la morte di Sisinio Zito - prosegue - la Calabria perde un pezzo della propria storia e un punto di riferimento indiscutibile anche per le generazioni più giovani che si sono avvicinate alla politica. Alla famiglia del Senatore rivolgo un pensiero deferente di vicinanza e partecipazione a questo gravissimo lutto".

Il Portavoce

 

D'AGOSTINO

“Apprendo della scomparsa dell’onorevole Sisinio Zito, e penso che con questa figura scompaia uno dei protagonisti della politica calabrese degli ultimi decenni”.

È quanto ha affermato il Vice Presidente del Consiglio regionale Francesco D’Agostino, che ha inteso porgere: “i più sinceri sentimenti di cordoglio e di vicinanza alla famiglia Zito”.

“Sisinio Zito – ha proseguito D’Agostino – è stato, senza dubbio, un alto punto di riferimento per il Partito socialista italiano ed, in particolare, per quello calabrese. Con passione, dedicò la sua vita all’impegno concreto a sostegno delle istanze del suo territorio e della nostra regione. Ha vissuto in prima linea fatti e mutamenti del nostro tempo, da componente di partito e da rappresentante istituzionale, interpretando concretamente lo spirito più autentico della sana politica, al servizio della gente e delle classi più deboli. Con la sua scomparsa, si chiude una lunga e appassionata pagina di storia calabrese”.

cc                                             Fonte Ufficio Stampa Cons. reg.

 

FALCOMATA'

Il Sindaco Giuseppe Falcomatà: «Sisinio Zito esempio di buona politica improntata al bene comune»

 

REGGIO CALABRIA - «È impossibile scindere la figura di Sisinio Zito dall'idea della buona politica. Quella buona politica, intesa come attività di interesse collettivo, che è tale non solo quando è animata da grandi ambizioni di giustizia sociale e di azione di governo efficace e trasparente, ma anche di creatività economica e culturale». E' quanto ha dichiarato in una nota il Sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà commentando la scomparsa dello storico esponente socialista e Senatore della Repubblica Sisinio Zito.

 

«Sisinio Zito – scrive ancora il Sindaco Falcomatà - storico senatore socialista dell'area jonica reggina, all'epoca della sua prima elezione, nel 1976, risultò essere il più giovane senatore della nostra Repubblica. I grandi risultati del suo lavoro politico, sia come sottosegretario che come sindaco, hanno consentito alla sua terra di raggiungere obiettivi impensabili; il festival di Jazz senza confini, Rumori Mediterranei, da lui creato, ha consentito a Roccella di essere conosciuta in tutto il mondo. Il senatore Zito che, per dirla con Shakespeare, era “fatto della stessa sostanza dei sogni”, ha sostenuto con grande caparbietà e spirito di abnegazione, la sua creatura, non esitando, nei momenti più duri, a impiegare il suo stesso patrimonio personale. Un fulgido esempio di politica improntata al bene comune – ha concluso il primo Cittadino di Reggio Calabria - che ha saputo unire al rigore morale l'azione di un proficuo pragmatismo».

 

 

NdR - Sisinio Zito (Condofuri, 15 aprile 1936Roccella Ionica, 6 luglio 2016) o.

 

Eletto al Senato della Repubblica dal 1976 al 1994 (è il più giovane senatore italiano all'epoca dell'elezione).

Sindaco di Roccella Jonica dal 1999 al 7 giugno 2009. Eletto consigliere comunale per una lista civica l'8 giugno 2009 con 259 voti di preferenza.

 


Foto del Senatore Sisinio ZITO

Regione di elezione: Calabria
Nato il 15 aprile 1936 a Condofuri (Reggio di Calabria)
Residente a Roma
Professione: Giornalista

Elezione: 5 aprile 1992
Proclamazione: 16 aprile 1992
Convalida: 16 marzo 1993

 


Mandati


Incarichi e uffici ricoperti nella Legislatura

Gruppo Partito Socialista Italiano :
Membro dal 27 aprile 1992 al 14 aprile 1994

5ª Commissione permanente (Bilancio):
Membro dal 7 ottobre 1992 all'11 maggio 1993
12ª Commissione permanente (Igiene e sanita'):
Membro dal 16 giugno 1992 al 7 ottobre 1992
13ª Commissione permanente (Territorio, ambiente, beni ambientali):
Membro dall'11 maggio 1993 al 14 aprile 1994

Commissione parlamentare per l'indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi:
Membro dal 14 ottobre 1992 al 14 aprile 1994


 

 

 

 

 

Cerca nel sito