Da Bejijng/Pechino - Remarks by President Donald Tusk after the 18th EU-China summit in Bejijng - Considerazioni del presidente Donald Tusk dopo il 18° summit EU-Cina

Da Bejijng/Pechino - Remarks by President Donald Tusk after the 18th EU-China summit in Bejijng - Considerazioni del presidente Donald Tusk dopo il 18° summit EU-Cina

13.07.2016  9.45 -

 

Good afternoon. We have just concluded the 18th summit between the European Union and China. We had rich and sometimes very candid discussions on all dimensions of our relations. But most importantly our talks with President Xi and Premier Li were fruitful and conclusive. As a result I can say that we moved the strategic partnership between the European Union and China forward.

You had a chance to listen to our opening remarks yesterday, so you should know where we stand on some of the key issues. Therefore allow me to highlight just a few elements.

First of all we discussed the importance of international cooperation based on rules. A global order based on common rules is in our mutual interest but clearly we have our differences in what it means in practise.

Secondly, ahead of the September G20 summit in China. I am happy that we agreed to tackle the migration crisis at the global level. Over 60 million displaced people around the world seek protection; so the international community needs to step up its efforts.

Thirdly we agreed to have another round of dialogue between the EU and China about human rights still this year in Brussels. There is no doubt that there are disagreements on this issue. But I welcome that China stands ready to engage.

On a different note let me just mention that this morning I had the opportunity to visit the National Museum in Beijing. It gave me a chance to appreciate Chinese history and its impressive culture.

Finally let me say this. We came here to discuss common challenges in an open and friendly manner. It is not always easy to have such talks because the stakes are high and real differences persist. But after these two days I can say that we made progress and we did it also thanks to the openness and frank approach by both President Xi and Premier Li. We had a good summit here in Beijing and I look forward to hosting the next bilateral EU-China summit in Brussels next year. Thank you.

From press office consilium europa

Buon pomeriggio. Abbiamo appena concluso il 18 ° vertice tra l'Unione europea e la Cina. Abbiamo avuto discussioni ricche e talvolta molto candido su tutte le dimensioni delle nostre relazioni. Ma la cosa più importante, i nostri colloqui con il presidente Xi e premier Li sono stati fruttuosi e conclusiva. Di conseguenza posso dire che abbiamo spostato il partenariato strategico tra l'Unione europea e la Cina in avanti.

Hai avuto la possibilità di ascoltare le nostre osservazioni di apertura di ieri, così si dovrebbe sapere dove ci troviamo su alcune delle questioni chiave. Pertanto mi permetto di sottolineare solo alcuni elementi.

Prima di tutto abbiamo discusso l'importanza della cooperazione internazionale sulla base di regole. Un ordine globale basato su regole comuni è nel nostro reciproco interesse ma è chiaro che le nostre differenze in ciò che significa in pratica.

In secondo luogo, in vista del vertice del G20 settembre a Cina. Sono contento che abbiamo deciso di affrontare la crisi migratoria a livello globale. Oltre 60 milioni di sfollati in tutto il mondo cercano protezione; in modo che la comunità internazionale deve intensificare i suoi sforzi.

In terzo luogo abbiamo deciso di avere un altro giro di dialogo tra l'UE e la Cina sui diritti umani ancora quest'anno a Bruxelles. Non c'è dubbio che ci sono disaccordi su questo tema. Ma Accolgo con favore che la Cina è pronta a impegnarsi.

Su una nota diversa lasciatemi solo dire che questa mattina ho avuto l'opportunità di visitare il Museo Nazionale di Pechino. Mi ha dato la possibilità di apprezzare la storia cinese e la sua cultura impressionante.

Infine lasciatemi dire questo. Siamo venuti qui per discutere le sfide comuni in modo aperto e amichevole. Non è sempre facile avere tali colloqui, perché la posta in gioco è alta e le differenze reali persistono. Ma dopo questi due giorni posso dire che abbiamo fatto progressi e l'abbiamo fatto anche grazie alla apertura e approccio franco sia da presidente Xi e premier Li. Abbiamo avuto un buon vertice qui a Pechino e io vediamo l'ora di ospitare il prossimo vertice bilaterale UE-Cina a Bruxelles il prossimo anno. Grazie.

 

Cerca nel sito