Calcio in Calabria seconda categoria girone E/ La capolista Fortitudo Reggio in vista del traguardo stagionale, prepara lo spumante

Calcio in Calabria seconda categoria girone E/ La capolista Fortitudo Reggio in vista del traguardo stagionale, prepara lo spumante

26 febbraio 2018 -  23:30

Posted by Domenico Salvatore-

***************************

La capolista, miglior attacco , miglior difesa, nessuna sconfitta, ha dominato in casa ed in trasferta, in lungo ed in largo e si prepara a festeggiare

ALLA FORTITUDO REGGIO CALABRIA, MANCA SOLAMENTE LA MATEMATICA CERTEZZA DI ESSERE IN PRIMA CATEGORIA

  Risultati immagini per Ludos facebook

Reggio Calabria-Pronostici di novembre? Tempo perso signor maestro! Avevamo detto e scritto, che i conti si potevano abbozzare a febbraio. Con posssibilità se non probabilità di errori intorno al10%.

Or bene, visto l'andazzo, l'andamento e l'andatura c'è da credere, che tale percentuale si possa abbassare sino all'1 o 2%. E nel caso di un'ulteriore vittoria casalinga, della battistrada, annulare o scompariredel tutto.

Tre squadre, hanno monopolizzato questo torneo. Sino all'epifania, il Borgo Grecanico della presidentessa Luisa Nipote e mister Antonio Cormaci, aveva dato l'impressione di potercela fare ad inserirsi per la volata di primavera, insieme alla Fortituto ed alla Ludos Vecchia Miniera.

Una clamorosa svista arbitrale, ha mandato tutto a catafascio, proprio davanti al pubblico amico. Un calcio di rigore battuto dal bomber del campionato, ha colpito la traversa dal basso in alto rimbalzando almeno mezzo metro dentro, ma l'arbitro non l'ha visto.

Lo stesso capocannoniere Danilo Romeo è stato massacrato dai difensori in quel di Polistena:crociati e menisco. Fine della stagione. Fine anche delle illusioni per il Borgo Grecanico, che tuttavia, ha il secondo miglior attacco e la terza miglior difesa.

Infortuni e squalifiche, ma anche ingenuità ed inesperienza, hanno completato il resto. Così la terza forza del campionato, la squadra più giovane, è rimasta al palo. Alla Ludos Vecchia Miniera, è mancata la continuità di risultati, ma qualche partita, tutta da dimenticare, persa in malo modo, ha fatto la differenza.

 Risultati immagini per Ludos facebook

A parere degli addetti ai lavori l'Asd Fortitudo Reggio Calabria del presidente Francesco Gabriele Scopelliti, merita il salto di categoria. Non soltanto perchè ha la miglior difesa ed il miglior attacco o perchè non abbia perso mai neppure una partita.

Per la società, unita, forte e compatta; per la tifoseria, appassionata, attaccata ai colori sociali, affezionata ai beniamini del cuore. Per la bontà del modulo di gioco. Il classico 4-4-2 che può diventare 4-3-3 o 4-3-2-1.

Possibile, quando si hanno difensori esterni veloci, tornanti di fascia rapidi  nelle sovrapposizioni; difensori e centrocampisti che sappiano chiudere le diagonali; comunque scattanti nelle ripartenze. Ha saputo vincere gli scontri diretti, anche fuori casa, che alla fine fanno la differenza.

La Fortitudo, ha saputo offrire a tratti, un calcio spettacolo con le bollicine, deliziando con le sua giocate funamboliche gli sportivi di parte, ma anche i neutrali

RISULTATI E CLASSIFICA

 

sabato 24 febbraio ore 14:30

 

Antonimina     1 - 1 Cs Lazzaro 1974

Campese        1 - 2   Borgo Grecanico 2015

Catona Calcio 1 - 0   Ludos Vecchia Miniera    

Futsal Melito  2 - 3   Condofuri 2009 

Nova Sanf     0 - 0    Nuovo Polistena Calcio

         

dom. 25 febbraio ore 14:30

 

Fortitudo Calcio Reggio    5 - 1       Grotteria Calcio

Saint Michel                   2 - 2       San Roberto Fiumara

 

*****************************************

Risultati immagini per Mirarchi Saverio Risultati immagini per Francesco Longo AIA Calabria

CLASSIFICA

 

Fortitudo                              48

Ludos Vecchia Miniera           40

Borgo Grecanico                   34

Catona                                31

San Roberto Fiumara,           25

Lazzaro                               23

Grotteria Calcio                    22

Nuovo Polistena Calcio          21

Futsal Melito                        21

Antonimina                         20

Condofuri                            19

Saint Michel                        16

Nova Sanferdinandese         16

Campese                            11

 

 

PROSSIMO TURNO, 6^ GIORNATA  DI RITORNO

 

NEL GIRONE DI ANDATA

 

Antonimina- San Roberto Fiumara                 3 - 3

 

Campese -Grotteria Calcio                            0 - 0

 

Catona Calcio -Borgo Grecanico 2015            1 - 1

 

Futsal Melito -Cs Lazzaro 1974                     1 - 2

 

Nova Sanf -Ludos Vecchia Miniera                0 - 2

 

Fortitudo Calcio Reggio- Condofuri 2009        4 - 1

 

Saint Michel -Nuovo Polistena Calcio             0 - 2

 

Risultati immagini per Seconda categoria Risultati immagini per Daniele Emanuele

Sic stantibus rebus, con ogni probabilità si può già dire chi vincerà e chi perderà. Otto punti di vantaggio sulla Ludos Vecchia Miniera, consentono alla capolista Fortitudo regina incontrastata del torneo di guardare al nastro d'arrivo con ragionevole entusiasmo ed euforia.

Mancano due mesi alla fine del torneo. Otto giornate e  restano in palio 24 punti, a disposizione di tutti. Con 60 punti si vince di sicuro, dicono le statistiche e le casistiche. La Fortitudo ha raggranellato già ben 48.

La Ludos non molla l'osso. Un calo improvviso può succedere anche alle migliori squadre. Ma deve guardarsi dal redivivo Borgo Grecanico, gatto dalle sette vite, che ha un ruolino di marcia fatto di cinque vittorie in casa e cinque fuori casa e che ancora spera nel secondo posto, per giocarsi i play-off in casa (in caso di parità nei 180 minuti verrebbe promosso automaticamente).

Il Catona, una delle formazioni migliori e storiche, sembra essersi ripreso dalle sue frequenti crisi di risultati, che gli hanno inibito l'alta classifica e negato la possibilità di vincere il torneo. Tuttavia, ha un invidiabile ruolino di vittorie casalinghe (7), il suo piatto forte.

Per la griglia dei play off sono accreditate le seguenti squadre: Ludos Vecchia Miniera, Borgo Grecanico, Catona e San Roberto Fiumara. Per la griglia dei play out: Antonimina, Condofuri, Saint Michel e Nova Sanferdinandese.

Rischiano qualcosa : Lazzaro, Novo Polistena, Grotteria, Futsal Melito; che paradossalmente sono tuttavia in corsa per il quinto posto, che vale la griglia superiore. Tengono come si suol dire, un piede in due staffe.

Di solito c'era la volata fra due o tre squadre; almeno sino alla fine di marzo, ma stavolta la Fortitudo, costruita per vincere, ha staccato tutti. Ed entrerà in prima categoria dalla porta principale.

Risultati immagini per Cosentino Antonino Risultati immagini per LND

Le altre, devono sperare nel meccanismo perverso e pazzerello della serie D, che quest'anno non lascia intravedere nulla di buono; Isola Capo Rizzuto ha un piede e mezzo in Eccellenza; Roccella e Palmese lonttano per evitare la trappola dei play-out.

Eppure, il torneo si era aperto a Ludos, Borgo e Catona ed anche al Lazzaro, che hanno trovato il modo di sfaldarsi ed entrare in crisi a turn over, per la disperazione di campesinos e peones.

Lo spettacolo a nostro modo di vedere, non è inferiore a quello degli anni passati.Gli arbitri se la cavano, tutto sommato e migliorano lo spettacolo. Perciò non condividiamo affatto le aggressioni subite in maniera del tutto gratuita.

Anzi per dirla tutta, condanniamo fermamente ogni forma di violenza. Non si può giocare senza arbitri, questo è certo; quando se lo mettono in testa? La cultura di mettere in discussione sempre e comunque la direzione arbitrale, non fa bene al calcio. Per non dire, che lo mini ai fianchi.

E' migliorato il comportamento degli spettatori ad ogni livello. Vanno allo stadio per divertirsi, non per fare del male o per scaricare le loro frustrazioni. Ma le eccezioni negative che vogliono rovinare lo spettacolo ed il giocattolo a tutti i costi, chissà per quali reconditi fini, non mancano.

Non fa testo lo sbruffone, fanfarone, rodomonte, scellerato e facinoroso di turno, che si deve esibire davanti a tutti. Facendo finta di mostrare i muscoli ed i denti, al solo scopo di fare audience e share; spinto dalla mania di distruzione.

Non è il pazzo di turno alla ricerca di un DASPO o di uno TSO, ma un fanatico pericoloso per sè e per gli altri; un fallito della società, votato al male a prescindere; e comunque da neutralizzare urgentemente.

Il professore Nino Cosentino, presidente della Lega Nazionale Dilettanti, l'avvocato Saverio Mirarchi, presidente dellla FIGC Calabria, il presidente regionale dell'AIA Francesco Longo e prima di lui Stefano Archinà promosso nel CNA, alla corte di Marcello Nicchi presidente nazionale dell'AIA e tutti gli altri organi, preposti e delegati, hanno realizzato un bel giocattolo nei decenni, che ci riempie la vita sette giorni alla settimana, in tutti i settori annessi e connessi.

Risultati immagini per Marcello Cardona Risultati immagini per Antonino Zampaglione vice di Trentalange

Non è tollerabile, che ci siano pesudo-tifosi o forsennati travestiti da sportivi, lupi rapaci con la pelle di agnello, sempre pronti a rovinarci tutto. Occorre vigilare e sorvegliare. Ognuno, deve fare la sua parte, per la piccola quota di competenza.

Sono uomini meravigliosi e benemeriti che hanno consentito a calciatori come Rino Gattuso, capitano del Milan e della Nazionale, campione del mondo di diventare idoli e miti delle folle.

A Marcello Cardona laureato in giurisprudenza, giornalista pubblicista, questore di Milano, di diventare arbitro di serie A; a Ninetto Zampaglione di diventare vicepresidente del Settore Tecnico Arbitrale, alla corte di Alfredo Trentalange e così via.

Domenico Salvatore

 

Cerca nel sito