Calcio in Calabria/Domenica 16 settembre comincia il Campionato di Prima Categoria stagione 2018-19, Palizzi, Bovese e Borgo Grecanico, ci sono

Calcio in Calabria/Domenica 16 settembre comincia il Campionato di Prima Categoria stagione 2018-19, Palizzi, Bovese e  Borgo Grecanico, ci sono

10 settembre 2018     23:35

Posted by Domenico Salvatore-

 

Quattro gironi per 64 squadre ai nastri di partenza. Si potranno portare nove calciatori in panchina una deroga all'articolo 3 del regolamento in via sperimentale

C'E' UN INTERESSE ED UN'ATTENZIONE CRESCENTE ED INCREDIBILE VERSO QUESTA DIVISIONE PERCHE' E' LA VIA DI MEZZO FRA 3,^, 2^ CATEGORIA, PROMOZIONE ED ECCELLENZA

 

MELITO PORTO SALVO (RC)-Regolar season 2018-19, pronti, via! In attesa della griglia dei play off e dei play out. Ogni anno c'è qualche piccola variazione sulle regole; ora dell'AIA, ora della FIGC-Lega Calcio.

I giornali cartacei ed illustrati e quelli on line hanno dato ampio risalto; compreso Iam Calcio. Nessuna sorpresa dalle fusioni, cambio di denominazione, esclusioni ecc. Ogni anno squadre anche blasonate chiudono i battenti per motivi economici o perchè sopraggiungono altri interessi.

Trovare dirigenti che si facciano carico di 'tirare la carretta' diventa difficilissimo. Figurarsi calciatorini, disposti a fare sacrifici. Sebbene il vento stia cambiando. Ma non è solo questione di crisi economica.Fortunata quella società che abbia provveduto per tempo a farsi una scuola calcio a cui attingere. Si risparmiano fior di quatrini ed inoltre con la vendita di uno, due tre ed anche quattro giocatori a stagione si ammortizzano i costi di gestione. Salvo che non arrivi in serie A.

Nel comunicato n°1 del 2 luglio il Comitato Regionale ha introdotto un'importante novità per la stagione 2018/19 che riguarda tutte le società dilettantistiche, dall'Eccellenza alla Terza Categoria. A partire dal prossimo campionato infatti le squadre potranno contare su ben 9 giocatori in panchina e non più 7, emulando così la formula in vigore in Serie D. Di seguito la nota ufficiale del comunicato: 

"Il Consiglio Direttivo del Comitato Regionale,

- preso atto della facoltà concessa dalla Lega Nazionale Dilettanti come riportato sul proprio comunicato ufficiale n. 1 di consentire in via sperimentale per la stagione sportiva 2018/19, in deroga alle Decisioni Ufficiali della F.I.G.C. relative alla Regola 3 del Regolamento del Giuoco del Calcio, che limitatamente alle competizioni ufficiali organizzate nell’ambito della L.N.D., le Società possono indicare un massimo di nove calciatori/calciatrici di riserva nella distinta di gara;

- fatta salva la particolare disciplina del Calcio a Cinque;

- tenuto conto che tale deroga è rimessa alle autonome determinazioni dei Comitati e del Dipartimento Calcio Femminile, in relazione alle specifiche condizioni organizzative delle proprie attività ufficiali, ha deliberato

che le Società nella stagione sportiva 2018/19 possono facoltativamente indicare un massimo di nove calciatori/calciatrici di riserva nella distinta di gara in luogo dei sette previsti dalla vigente normativa, tra i quali scegliere gli eventuali sostituti.

Ciò stante, si illustrano le procedure da seguire per la sostituzione dei calciatori/calciatrici:

- la segnalazione all'arbitro dei calciatori/calciatrici che si intendono sostituire sarà effettuata - a gioco fermo e sulla linea mediana del terreno di gioco - a mezzo di cartellini riportanti i numeri di maglia dei calciatori/calciatrici che debbono uscire dal terreno stesso o di tabellone luminoso;

- i calciatori/calciatrici di riserva non possono sostituire i calciatori espulsi dal campo;

- i calciatori/calciatrici di riserva, finché non prendono parte al gioco, devono sostare sulla panchina riservata alla propria Società e sono soggetti alla disciplina delle persone ammesse in campo; le stesse prescrizioni valgono per i calciatori/calciatrici sostituiti/e e per i calciatori/calciatrici non utilizzati/e, i quali non sono tenuti ad abbandonare il campo al momento delle sostituzioni".

Fuoriquota ? Nessuno, in Seconda e Terza Categoria. Per quanto riguarda gli under nei campionati di Eccellenza e Promozione dovranno scendere in campo 2 calciatori nati dal 1 gennaio 1999 in poi ed 1 calciatore nati dal 1 gennaio 2000 in poi, mentre in Prima Categoria sarà obbligatorio schierare 2 calciatori nati dal 1 gennaio 1998.

Sproporzionato se non impossibile fare previsioni. I pronostici, come tutti sanno, sono fatti per essere smentiti in maniera anche clamorosa. Per fermarci al girone D, in questa fase, ci sono tra schegge impazzite capaci di qualunque impresa.

La vaterana Palizzi di Pepè Minniti e Giovanni Morello, la blasonata Bovese, passata attraverso svariate gestioni oggi di Peppe Neri e la matricola Borgo Grecanico di Luisa Nipotesono animate da propositi bellicosi. I trainers si nascondono dietro un dito:"Ma noi dobbiamo salvarci, puntiamo ad un campionato di media classifica; se poi dovessimo entrare nella griglia dei play-off...E le strutture sportive?

Il Palizzi è in attesa del tappetino sintetico; non può e non vuole accontentarsi di una sommaria sistemazione dopo decine di anni di scandaloso silenzio. La Bovese, non potrà utilizzare la tribunetta, ma la Commissione straordinaria, almeno ha concesso l'autorizzazione a poter disputare le gare interne sul proprio campo, rimesso a nuovo; un tappeto soffice di rara bellezza.

La campagna acquisti. Giocano tutti a nascondino. Il rinnovamento dei quadri è inevitabile e scontato. Ma Norberto Petronio è tornato all'ovile. La mina vagante, è il Borgo Grecanico, che l'anno scorso aveva la più giovane squadra del campionato.

Domenico Salvatore

 

Cerca nel sito