Bruxelles - European Union (EU) and of the Cooperation Council for the Arab States of the Gulf (GCC). Federica Mogherini. (inglese ,italiano)

Bruxelles - European Union (EU) and of the Cooperation Council for the Arab States of the Gulf (GCC). Federica Mogherini. (inglese ,italiano)

19.07.2016 - 10.25  

La sessione 25 del Consiglio congiuntoo mune e la riunione ministeriale dell'Unione europea (UE) e del Consiglio di cooperazione degli Stati arabi del Golfo (CCG) si è tenuta a Bruxelles, in Belgio, il 18 luglio 2016. La delegazione UE era guidata da HE Federica Mogherini, Alto rappresentante dell'Unione europea per gli affari esteri e la politica di sicurezza e vicepresidente della Commissione europea, e la delegazione del CCG è stato guidato da H.E. Adel Al-Jubeir, Ministro degli Affari esteri del Regno di Arabia Saudita come GCC Presidenza di turno. Il Segretariato del CCG era rappresentato da H.E. Dr. Abdul Latif bin Rashed Al-Zayani, segretario generale del CCG.
    
In un ambiente regionale stimolante, UE e ministri CCG hanno sottolineato l'importanza di rafforzare ulteriormente i loro legami, per servire come una solida ed efficace per la stabilità regionale e internazionale sostenibile e la sicurezza. Entrambe le parti hanno espresso il desiderio di rafforzare ulteriormente il dialogo politico e la cooperazione, in particolare attraverso lo svolgimento di regolari incontri UE-CCG alti funzionari, sottolineando in particolare la più recente, tenutasi a Bruxelles il 14 aprile 2016.
    I Ministri hanno scambiato punti di vista e identificate preoccupazioni e priorità comuni per quanto riguarda la situazione nella regione, in particolare in Yemen, Iran, Libia, Siria, Iraq, Libano, e il processo di pace in Medio Oriente. Hanno sottolineato l'importanza strategica per l'UE e il CCG di coordinare da vicino questi sviluppi. Hanno accolto in particolare la ripresa delle Nazioni Unite-mediate Yemen colloqui di pace in Kuwait il 16 luglio e ribadito il loro sostegno per l'inviato speciale delle Nazioni Unite per lo Yemen nel facilitare una soluzione globale e duratura tra le parti yemenite per riportare la pace e riprendere la transizione in Yemen, in linea con l'iniziativa del GCC, il dialogo nazionale conferenza Outcomes, la risoluzione 2216 del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite e di altre risoluzioni del Consiglio di sicurezza rilevanti. I Ministri hanno inoltre espresso la loro determinazione a sostenere gli sforzi in corso per contrastare il terrorismo e il finanziamento del terrorismo, e sconfiggere Da'esh e altre organizzazioni terroristiche. Essi hanno sottolineato la necessità di raggiungere una soluzione alla crisi siriana, sulla base dei principi di Ginevra comunicato, la Risoluzione 2254 del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite e di altre risoluzioni del Consiglio di sicurezza rilevanti. Essi hanno chiesto l'accesso umanitario a livello nazionale immediata che permette l'invio di aiuti a tutte le aree assediati, sottolineando l'importanza del rispetto pieno e rigoroso alla cessazione degli accordi di ostilità. Hanno sostenuto gli sforzi per ripristinare la stabilità e promuovere la riconciliazione in Iraq e la Libia e la stabilità politica in Libano. I Ministri hanno discusso le relazioni GCC-Iran e ha sottolineato che le relazioni tra tutti i paesi della regione dovrebbero essere basati sulla Carta delle Nazioni Unite e del diritto internazionale, e dei principi di buon vicinato, il rispetto per la sovranità nazionale degli stati e non interferenza negli affari interni, di astenersi dall'uso o la minaccia della forza, e per risolvere le controversie con mezzi pacifici.
    
UE e ministri CCG recensione progressi nel rapporto strategico UE-GCC e approvato i verbali delle ultime comitato misto di cooperazione tenutosi a Riyadh il 6 aprile 2016. I Ministri hanno espresso la loro volontà di affrontare insieme le sfide comuni, politiche, sociali ed economiche, e di sicurezza, così come la stabilità macroeconomica e il sostegno alle strategie di diversificazione, come il saudita Piano di Trasformazione nazionale e piani simili in altri stati membri del CCG. I Ministri hanno rilevato con soddisfazione che a due vie commercio rappresentava oltre € 155.000.000.000 nel 2015, con un incremento del 55% dal 2010.
    
I Ministri hanno accolto con favore le iniziative di cooperazione intraprese dal loro ultimo incontro ministeriale, in particolare attraverso i dialoghi UE-GCC sull'economia, il trasporto aereo, il gruppo di esperti di energia, gli scambi in materia di trasporto ferroviario, l'agevolazione degli scambi, nonché la cooperazione sulla diversificazione economica. I ministri hanno accolto con favore i risultati della visita della Commissione parlamentare GCC al Parlamento europeo in data 28 aprile 2016, contribuendo a migliorare la comprensione reciproca a livello parlamentare. I Ministri hanno inoltre preso atto dei risultati del vertice UE-GCC Business Forum a Bruxelles il 23-24 maggio 2016, per la promozione economica, il commercio e le opportunità di investimento.
    
I Ministri hanno guardato in avanti per le relazioni UE-CCG espansi attraverso maggiori contatti persone-to-people, e ulteriormente la cooperazione nei settori sociali, economici, educativi, culturali e scientifiche, e dei diritti umani.
    
UE e ministri CCG hanno concordato di tenere la prossima riunione nel Regno del Bahrain nel 2017.
 
 
 
 

 

Cerca nel sito