Battaglie di civiltà del sindaco e del parroco/ Ma la spazzatura buttata lì, nei pressi della Chiesa-madre della Santissima Trinità non va bene

Battaglie di civiltà del sindaco e del parroco/ Ma la spazzatura buttata lì, nei pressi della Chiesa-madre della Santissima Trinità non va bene

 

14 07 2016 Il parroco della comunità laurentina, don Giovanni Zampaglione, continua a denunciare i cumuli di rifiuti, posti alle spalle della Chiesa della Santissima Trinità, nel cuore di San Lorenzo Marina.

QUEL VIZIO ANTICO, DI BUTTARE I RIFIUTI ANCHE INGOMBRANTI, FUORI DAL CASSONETTO

Di Claudia Pugliese

Sono questi i giorni in cui l’inciviltà impera nel centro abitato di Marina di San Lorenzo. Il parroco della comunità laurentina, don Giovanni Zampaglione, continua a denunciare i cumuli di rifiuti, posti alle spalle della Chiesa della Santissima Trinità, nel cuore di San Lorenzo Marina.

Il sacerdote, svilito per l’increscioso comportamento, acuitosi nella stagione estiva, rivolge un appello severo a coloro i quali stanno mettendo in atto con assoluta indifferenza, e incoscientemente, questa forma di indecenza civica.« Gentile ospite, il comune di San Lorenzo è lieto di poterti accogliere ed offrirti una piacevole vacanza.

Per salvaguardare ;ambiente, il mare, la spiaggia, le coste, abbiamo bisogno del tuo aiuto», questo potrebbe essere lo slogan delle buone maniere, che ahimè qualcuno ha dimenticato, afferma don Zampaglione. «Siamo stanchi di vedere il nostro bel paese; sporcato; da persone che non amano; ambiente e che, invece, di utilizzare gli appositi contenitori che; Ased mette quotidianamente a disposizione della comunità, abbandona i rifiuti ovunque, inquinando il territorio».

Con la speranza che l’Ased Srl - Azienda Servizi Ecologici - Diversi , possa rimuovere al più presto il materiale inquinante, il sacerdote posto alla guida della comunità laurentina, invita, pertanto, la gente ad adottare le buone maniere. Lo stesso, ribadisce che, tutti devono contribuire a tenere pulito il proprio paese, è questo il dovere morale e civico di ogni cittadino che si rispetti e che nutre amore per la propria terra.

Don Giovanni Zampaglione, avverte, inoltre, l’intera cittadinanza, che il sindaco laurentino, Bernardo Russo, è già sul piede di guerra, e provvederà presto a far istallare le telecamere, al fine di sorvegliare gli sporcaccioni di turno e punirli come meritano.

E’, ormai, inammissibile questo comportamento lesivo e reiteratamente inquinante.« Una pessima cartolina agli occhi degli abitanti e dei turisti», afferma Letizia Orlando, responsabile Ased per il comune di San Lorenzo.

La stessa coglie l’occasione per ricordare alla cittadinanza tutta, che il conferimento dei rifiuti ingombranti, avviene con cadenza bimestrale, mediante il posizionamento di un “cassone itinerante”; nelle 5 frazioni del suddetto comune.

La nottata appena trascorsa, ha visto un’ispezione notturna del sindaco Russo e del parroco don Zampaglione, che si sono sacrificati al fine di dare la caccia ai furbi e incivili incalliti.

Si prevedono, pertanto, multe salate per chi viola le regole di buona civiltà, abbandonando ogni tipo di rifiuto per le vie cittadine.

Ospiti incivili nell'area laurentina.  Claudia Pugliese

 

Marina di San Lorenzo (rc)-don Giovanni Zampaglione e Bernardo Russo

 

Cerca nel sito