Roccaforte del Greco, Parentela e Dieni scrivono al Ministro dell’istruzione

21.05.2016 09:33

di Francesca Martino

             “La soppressione della scuola di Roccaforte del Greco, che porterà sei bambini a percorrere 60 km al giorno per frequentare le scuole dell’obbligo, è un insostenibile sacrificio per i bambini stessi e per le loro famiglie“. Lo asseriscono i parlamentari M5s Paolo Parentela e Federica Dieni, scriventi di un’interrogazione al Ministro dell’istruzione.

Abbiamo chiesto al Ministro – comunicano i Parlamentari pentastellati – di porre in atto le iniziative necessarie a sanare questa incredibile disparità. È inconcepibile che non ci possano essere soluzioni differenti che non prevedano il viaggio di 60 k, che separano Roccaforte dalla scuola più vicina nel Comune di Melito Porto Salvo. Alcune famiglie sarebbero costrette ad emigrare per evitare ai figli il gravoso sacrificio del viaggio interminabile verso la scuola”.

 

Il diritto all’istruzioneconcludono Parentela e Dieni – è sancito dalla nostra Costituzione, così come l’eguaglianza sostanziale contenuta nell’Art 3. Non è concepibile che sei bambini in età scolare debbano sopportare sacrifici abnormi al solo scopo di risparmiare qualche centinaio di euro per lo Stato. Gli sprechi nel nostro Paese sono ben altri”.

 
 
 

 

Cerca nel sito