Reggio Calabria. - Arresti operati dai Carabinieri

02.07.2016 10:05

 

Ancora arresti eseguiti dai Carabinieri del Comando Provinciale di Reggio Calabria, dopo le nr.13 persone tratte in arresto il 21 giugno u.s., in questi giorni, sono stati eseguiti ulteriori nr. 2  arresti per il reato di associazione di tipo mafioso, tutti appartenenti a cosche di ‘ndrangheta operanti in questa provincia, in esecuzione all’ordine di carcerazione per espiazione pena, emesso dalla locale Procura Generale della Repubblica, a seguito della definizione del processo scaturito dalla maxi operazione convenzionalmente denominata “CRIMINE”, di seguito:

MEDURI Paolo, di anni 85 da Pellaro (RC), appartenente alla cosca di  ‘ndrangheta dei “Ficara-Latella, dovrà espiare la pena definitiva residua di anni 2;

ZAPPIA Vincenzo, di anni 50 da Polistena (RC), appartenente alla “società di Polistena”, in atto sottoposto alla sorveglianza speciale di p.s. con obbligo di soggiorno, dovrà scontare la pena residua di mesi 2 e giorni 26;

 

 

01.07.2016, in Palmi (RC), i Carabinieri del locale Nucleo Operativo e Aliquota Radiomobile hanno tratto in arresto RADEV Todor Nedyalkov, bulgaro di anni 24, da Seminara (RC), in atto sottoposto agli arresti domiciliari, per il reato di evasione poiché veniva sorpreso dai militari operanti mentre si allontanava illecitamente dal luogo di detenzione.

 

 

01 luglio 2016, in San Ferdinando (RC), i Carabinieri della locale Stazione unitamente a personale dell’Aliquota Radiomobile e della Capitaneria di Porto hanno tratto in arresto GRASSO Giovanni, di anni 24 da Rosarno, per il reato di resistenza a pubblico ufficiale poiché si opponeva, con fare violento e minaccioso, all’identificazione da parte dei militari operanti, che riuscivano a generalizzarlo solo dopo plurimi tentativi.

 

 

01 luglio 2016, in Rosarno (RC), i Carabinieri della locale Tenenza hanno tratto in arresto CANANZI Domenico, di anni 68 da Rosarno, in atto sottoposto agli arresti domiciliari, per il reato di evasione poiché veniva sorpreso dei militari operanti mentre passeggiava sulla pubblica via, in palese violazione delle prescrizioni imposte.

 

nota stampa Com. Prov. Cartabinieri di RC

 

Cerca nel sito