Il tenente dei Carabinieri Davide Acquaviva, il più giovane comandante di Compagnia d'Italia a Sala Consilina

25.06.2016 23:32

 

 

SALERNO, 22 GIU - A soli 27 anni il tenente Davide Acquaviva - nominato alla guida della compagnia di Sala Consilina - sarà il comandante dei carabinieri più giovane d'Italia. A complimentarsi con lui, augurandogli buon lavoro, e è stata, dal suo profilo Facebook, lo stesso ministro della Difesa, Roberta Pinotti.
"Nella sua carriera numeri importanti ? tra cui 400 arresti e 700 denunce a piede libero per reati di camorra o di criminalità comune ? e un percorso di studi eccellente.

Fra tre giorni ? commenta ancora il ministro - lascerà il comando del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Torre Annunziata per assumere il comando della Compagnia Carabinieri di Sala Consilina.

Sulla sua divisa, fonte Ansa, sarà presente una stelletta rossa, attribuita a coloro che ricoprono incarichi superiori al proprio grado. Davide è un servitore dello Stato di cui andare fieri e voglio fargli il mio personale in bocca al lupo per questa nuova sfida".

La lotta alla mafia, si fa anche con ufficiali brillanti e giovani sui 'punti' sensibili

Il tenente  Davide Acquaviva è il nuovo comandante della Compagnia Carabinieri di Sala Consilina ; al posto del Capitano Emanuele Corda 

Il nuovo Ufficiale è il più giovane comandante di Compagnia d’Italia.

Nato nel 1989 a Bari, compirà 27 anni a luglio. Laureato con lode in Giurisprudenza, ha frequentato l’Accademia Militare di Modena e la Scuola Ufficiali Carabinieri di Roma.

Poi diversi corsi di formazio­ne, tra cui quelli in materia di misure di prevenzione patrimo­niali e di scioglimento dei Comuni per infiltrazioni di camorra. E’ anche autore del libro “I Compro Oro”, un’inchiesta economico-finanziaria sugli interessi occulti del crimine organizzato.

Per circa 18 mesi, ha comandato il Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Torre Annunziata durante i quali sono stati effettuati circa 400 arresti, 700 denunce a piede libero per reati di camorra o di criminalità comune, sequestrate 50 armi da guerra perfettamente funzionanti e 60 chili di sostanze stupefacenti.

 

Cerca nel sito